In Italia è arrivata la moda del Playground e della digiunoterapia

Dagli States arriva la moda del playground, ovvero lo sport praticato in strada. Dal calcio al tennis fino alla pallavolo o al più noto basket (streetball) giocati ai giardinetti. Si gioca per passione e incuranti delle condizioni climatiche, usando l’istinto e improvvisandosi allenatori di se stessi. Il riferimento in Italia è Streetball360 che ha creato un circuito nazionale con più di cento eventi. I siti più consumati per ora sono quelli del Centro Italia, vedi Bologna, Modena, Pontedera seguiti da Milano (Parco Sempione). Non si pagano quote d’iscrizione e possono giocare tutti: è già online un’app per organizzare partite nel proprio quartiere. L’allenamento, comunque, comincia con le gambe sotto il tavolo, come si è sottolineato al convegno “Sport Nutrition Course” che si è tenuto sabato a Milano. Scegliere un’alimentazione corretta e bilanciata aiuta l’atleta a disporre di tutti i nutrienti per l’attività sportiva: proteine, carboidrati, grassi, vitamine e oligoelementi. In più ogni disciplina ha una sua dieta e deve essere calibrata su misura dello sportivo.
Ma sul fronte della dieta arriva anche la digiunoterapia per la mente e il corpo: mix di dietetica, meditazione e psicologia, viene dall’Oriente per combattere i rotolini di troppo e per rieducare anche lo spirito. Parte così da venerdì 30 settembre a Milano un workshop per alleggerire i “pesi” psicologici e fisici che comprendono dipendenze nascoste e vizi come il gioco, l’alcol, il sesso e perfino il cibo.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...