Cioccolato fondente e passito – I riti di A Ruota Libera

Passata la Pasqua meglio non abbandonare del tutto il cioccolato. Il prof. Del Toma consiglia il consumo quotidiano di un massimo di 50 grammi di cioccolato fondente di cui ormai sono proclamate le qualità, ma ricorda che non è un medicinale che cura le malattie e quindi abbuffarsene non è mai positivo. Bisogna dunque stare attenti alle esaltazioni che le riviste fanno delle sue proprietà.
(Noi quasi come un rito ne consumiamo almeno 50 grammi al giorno, ne guadagniamo in buon umore e in prevenzione. Il nostro preferito è fondente all’80%, una vera goduria per il palato, specie quando lo accompagniamo con un buon vino passito siciliano).

Twitter: @liboriobutera

Potrebbero interessarti anche...