Domande mobilità per il personale della scuola – Ecco tutte le scadenze

Pubblicata l’Ordinanza Ministeriale relativa alla mobilità 2013/2014 per tutto il personale della scuola. Ricordiamo che il personale ATA da quest’anno dovrà produrre domanda attraverso Istanze on line, del sistema POLIS.

Le novità più importanti sono riassunte nella nota prot. n. AOODGPER 2548, le riportiamo qui di seguito:

  • possibilità di riaprire il confronto negoziale in relazione ad esigenze legate alla definizione degli organici, al dimensionamento della rete scolastica e alla definizione della mobilità del personale docente inidoneo o del personale appartenente alle classi di concorso C999 e C555 (art. 1);
  • obbligo, per il personale interessato, di presentare via web le domande oltre che per i docenti di ogni ordine e grado anche per il personale A.T.A., secondo la procedura POLIS descritta nella nota n. 9741 del 20.12.2012;
  • introduzione delle norme sulla mobilità dei docenti transitati dai ruoli comunali di Firenze, Genova e Ferrara nei ruoli statali, per la loro partecipazione alla mobilità territoriale e professionale (art. 3 bis). Al tal proposito si sottolinea che il servizio ed il relativo punteggio sulla continuità sono valutati ai fini della formulazione della graduatoria interna d’istituto ed in futuro ai fini della mobilità, tenuto conto anche del servizio prestato in qualità di docenti, maturato nei ruoli comunali antecedentemente al transito nei ruoli dello Stato;
  • precisazione del campo di applicazione del sistema delle precedenze (art. 7 comma 3);
  • puntualizzazioni su documentazioni e certificazioni mediche (art. 9). Al riguardo, si è provveduto ad inserire nel testo del CCNI le integrazioni derivanti dalla nuova normativa (art. 15 comma 1 della L. 183/2011 di modifica del D.P.R. 445/2000), in quanto non era stato possibile introdurle nell’Ipotesi di CCNI relativa all’a.s. 2012/13, sottoscritta antecedentemente alle disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive;
  • chiarimento sull’attribuzione del punteggio per la continuità ai docenti di religione cattolica (art. 37 bis comma 8);
  • inserimento di alcune precisazioni relative all’individuazione del personale soprannumerario conseguente al dimensionamento della rete scolastica sia per quanto concerne il personale docente (art. 20) sia per quanto riguarda i direttori dei servizi generali (art. 47) ed il restante personale A.T.A. (art. 48);
  • specificazione inerente alla mobilità professionale del personale A.T.A. (art. 50).

Qui invece trovate tutta la modulistica necessaria (clicca qui)

Potrebbero interessarti anche...