Ecco come saranno le scuole del futuro

Prima di dimettersi il ministro Profumo ha firmato un protocollo di intesa con Giovanna Melandri presidente della Fondazione MAXXI per definire l’architettura delle scuole del futuro.
Lo scopo, si legge nel comunicato è di rinnovare profondamente il modo di concepire gli ambienti destinati all’apprendimento, adeguando le strutture didattiche al linguaggio della generazione dei “nativi digitali”, rendendo cioè l’offerta educativa e formativa coerente con l’evoluzione in senso digitale di tutti gli altri settori della società.

Per questo sono state tracciate le linee guida, il comunicato del MIUR è scaricabile cliccando questo link

Potrebbero interessarti anche...