PAS – Il comunicato di difesa PAS ex Tfa Speciale

Abbiam notato l’acuirsi della violenza verbale nei confronti dei futuri frequentanti PAS. Le dichiarzioni fatte sono offensive e discriminanti, tanto da chiedersi come sia possibile questo continuo monologo monocorde con una sola delle parti. Sin dalla lettura degli emendamenti proposti dalle diverse parti politiche si sottolineava un’evidente discriminazione anticostituzionale nei confronti del PAS. Tali emendamenti poi si son trasformati in raccomandazioni, in cui la parola PAS è scomparsa. Ora, pretendiamo di essere anche noi attori del nostro futuro, di essere ascoltati nella nostra giustificata richiesta. Aspettiamo che qualsiasi ulteriore considerazione denigratoria non sara’ ulteriormente ascoltata dalle parti che ci governano. Siam pronti al dialogo ma non accettiamo piu’ nessuna forma discriminatoria che ci veda come opportinisti in cerca del perduto per entrare in GAE.

La discriminazione è anche fattiva nei continui ritardi non giustificati da parte del MIUR. Il quale ci lascia esposti ad ogni possibile attacco. Nessuna parte politica ha mai dichiarato che il nostro percorso non è affatto una novita’, ma previsto e seguito da moltissimi docenti attualmente di ruolo. Non crediamo che tali colleghi abbiano subito sofferenze ed ingiurie alle quali, oggi noi, siamo sottoposti quotidianamente da due anni. Il nostro, e lo ribadiamo, è un mondo lavorativo fatto da docenti coscenziosi che vanno dalla Primaria alle Secondarie di primo e secondo ordine. Docenti, i quali mai si sono lamentati dei pagamenti stipendi avvenuti in ritardo, o per il continuo stato di incertezza in cui ci lascia il nostro datore di lavore.

Ma ora, tra ritardi biblici, considerazioni di un qualunque politico di turno che interviene spesso senza sapere neache l’argomento in questione…siam arrivati ad una situazione di vero e proprio mobbing. Con quale spirito possiamo affrontare il nostro lavoro? Seguire i ragazzi con le loro problematiche che vanno spesso e volentieri oltre le tipiche dell’eta’ adolescenziale? Quando ci ritroviamo con: stipendi in ritardo, veniamo attaccati da quasi tutte le parti politiche del Governo come pattume da eliminare. A tutto questo diciamo BASTA! Crediamo che sia giusto e doveroso ascoltarci e non essere solo soggetti passivi, tali da accettare contentini che ci vengono propinati da chi sta al governo. In qualunque sede si discuterà di graduatorie tfa/ pas, dobbiam essere interpellati anche noi. Altrimenti , saremo costretti ad attivare una class-action.

COMITATO DI DIFESA PAS

Potrebbero interessarti anche...