SCUOLA: TFA /PAS/CONCORSIIL SEN. DI BIAGIO PRESENTA DUE EMENDAMENTI AL DECRETO STABILITA’

Nel mentre si annuncia una organica riforma del reclutamento, auspicabile e sicuramente condivisibile dal momento in cui l’avevo e l’avevamo sollecitata attraverso specifiche interrogazioni, è necessario, tuttavia, eliminare o quanto meno ridurre il contenzioso accumulato in tantissimi anni che ha generato, e genera, oltre che confusione, una assurda “guerra tra poveri” che divide e mortifica un Sistema quasi al collasso.precari contro precari, tfa ordinario contro pas, classi di concorso contro classi di concorso e chi piu’ ne ha piu’ ne metta…
Tutte rivendicazioni sicuramente legittime ma che hanno bisogno di essere riviste e valutate in una ottica sistemica.
Forse è difficile tenere conto di tutte le istanze ma è sicuramente auspicabile un intervento che ridia speranze e tranquillità a tutti.
In quest’ottica si attestano i 2 emendamenti presentati in data odierna all’interno del Decreto stabilità.
Il primo è finalizzato ad introdurre, in previsione  dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento degli insegnanti, relative al triennio 2014/2015 – 2016/2017, una misura unificata che consenta l’accesso alle suddette graduatorie a tutte le categorie di insegnanti che in questi anni hanno potuto conseguire l’abilitazione secondo le diverse fattispecie abilitanti disponibili. E’ una misura che, nel proliferare di situazioni abilitative che caratterizzano attualmente l’universo scolastico, mira a garantire una tutela quanto più ampia possibile dei cittadini coinvolti, scongiurando l’inevitabile moltiplicarsi di ricorsi che potrebbe derivare da iniziative eventualmente esclusive.
Il secondo riguarda il fatidico requisito dell’anno 2012/2013 per l’accesso ai PAS.L’emendamento , infatti, introduce una rettifica ai requisiti di accesso ai percorsi abilitanti speciali (PAS) di cui al DM 249/2010 del MIUR, ponendosi in linea consequenziale diretta con il decreto direttoriale n. 58 del 25 luglio 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IV serie speciale concorsi n. 60 del 30 luglio 2013, nel quale si ravvisava “l’esigenza di definire tempi e modalità di attuazione dei corsi speciali sopracitati, ai sensi dell’art. 15 commi 1bis e ss. del DM 249/2010 e di avviarne l’attivazione dal prossimo anno accademico 2013/2014 nelle more di una parziale revisione dei criteri di accesso ai corsi medesimi finalizzata alla inclusione dell’a.s. 2012/2013 nel novero degli anni scolastici utili per il calcolo del triennio di servizio richiesto”.
L’emendamento vuole così porre fine, in linea con le disposizioni ministeriali in materia, ad una impasse operativa che sta interessando in queste ore tanti precari della scuola, nella presentazione delle domande per l’accesso ai PAS.

Personalmente non so se saranno ritenuti ammissibili o se saranno oggetto di discussione in aula, ma, come sempre, ci proviamo ancora

Giorgio Mottola

AS 1120
Emendamento
Art. 10

All’art. 10 dopo il comma 31 inserire il seguente comma:

31-bis. In previsione  dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento degli insegnanti, relative al triennio 2014/2015 – 2016/2017 , il  Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca consente, con proprio decreto, la presentazione della domanda di inserimento nella terza fascia delle suddette graduatorie alle seguenti categorie: docenti che hanno conseguito l’abilitazione attraverso i percorsi abilitanti istituiti ai sensi del DM 10 settembre 2010, n. 249, del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; docenti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso a cattedra di cui al DDG 24 settembre 2012, n. 82; docenti in possesso di laurea in Scienze della Formazione Primaria. E’ altresì consentita la presentazione della domanda con riserva a coloro che, pur non avendo ancora concluso il percorso abilitante, risultino iscritti ad uno dei percorsi abilitanti di cui al citato DM249/2010 e decreto direttoriale n. 58 del 25 luglio 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IV serie speciale concorsi n. 60 del 30 luglio 2013.

DI BIAGIO ALDO

AS 1120
Emendamento
Art. 10

All’art. 10 dopo il comma 31 inserire il seguente comma:

31-bis. All’articolo 15 comma 1-ter del DM 249/2010, le parole: «finoall’anno scolastico 2011/2012 incluso» sono sostituite dalle seguentiparole: «fino all’anno scolastico 2012/2013 incluso».

DI BIAGIO ALDO

Potrebbero interessarti anche...