La denuncia de La voce dei giusti – Test errati per l’accesso ai corsi di sostegno

L’associazione sindacale La Voce dei Giusti, nell’informare di aver rilevato diversi errori nei test somministrati dalle università per l’accesso ai corsi per la specializzazione sul sostegno, invita tutti coloro che abbiano preso parte a tali prove, o che vi prenderanno parte, di effettuare quanto prima un’istanza di accesso agli atti per visualizzare la propria prova e ottenere copia dei questionari somministrati.

Nel ricordare ancora una volta che il diritto alla formazione per il lavoratori è previsto e tutelato dal contratto, dalla normativa nazionale e comunitaria, e che quindi tali test di sbarramento risultano di per sé illegittimi, l’associazione esprime il proprio disappunto dinanzi alla sistematica violazione dei diritti del personale precario, nonché verso le modalità organizzative di tali test e percorsi. Nel ricordare ancora una volta che errati sono risultati i test di ammissione ai TFA e i test preselettivi del concorso docenti, appare assurdo che il MIUR continui a violare sistematicamente i diritti dei lavoratori precari, in particolare di quelli inseriti in III fascia d’Istituto, in nome di un’inesistente meritocrazia.

Nel richiedere a gran voce che il Ministero, le forze politiche e sindacali intervengano quanto prima al fine di permettere l’accesso diretto e gratuito a tali percorsi a tutti i docenti in servizio e con esperienza pluriennale di insegnamento, invitiamo inoltre tutti i colleghi a operare pressioni dal basso affinché tali abusi cessino definitivamente.

Si ricorda infine che a questa pagina è presente un fac simile per la richiesta di accesso agli atti: testsostegnosbagliatiiconsiglidellavocedeigiusti | vocedeigiusti

Francesca Bertolini Presidente

Potrebbero interessarti anche...