Oscar-Green, le giovani imprese agricole di Vercelli e Biella sono pronte alla sfida che premia territorio, imprenditoria e innovazione ​​

VERCELLI/BIELLA, 21 febbraio – Per le ‘giovani imprese’ di Vercelli e Biella e provincia parte la sfida alla conquista degli Oscar Green: sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’VIII edizione del concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa che esalta l’originalità, l’innovazione, la sostenibilità, la passione, le idee, la ricerca, la diversificazione ed i progetti di filiera delle imprese agricole italiane.
Le domande vanno spedite online entro il 14 marzo 2014, compilando il modulo sul www.oscargreen.it o rivolgendosi presso gli uffici e i recapiti di Coldiretti sul territorio delle due province.

“Obiettivo del premio è portare all’attenzione dell’opinione pubblica e del mondo agricolo, le esperienze vincenti d’imprenditori che hanno saputo costruire progetti di impresa competitivi e sostenibili allo stesso tempo, rafforzando il legame con il loro territorio d’appartenenza” precisano il presidente e il direttore di Coldiretti, Paolo Dellarole e Marco Chiesa.
Si tratta di un appuntamento che mette in evidenza progetti aziendali orientati alla multifunzionalità, alla qualità, al rapporto con il consumatore e con la società.
Anche quest’anno sono sei le categorie in cui le aziende si potranno candidare: “Stile e cultura d’impresa”, “Non solo agricoltura”, “Esportare il territorio”, “In-filiera”, “Campagna Amica” ed “Ideando”. E’ inoltre prevista la menzione speciale “Paese Amico”.
Possono partecipare al premio tutti gli imprenditori agricoli e agroalimentari, che non abbiano più di 40 anni. Possono avere qualsiasi età solo gli imprenditori che si vogliono candidare nella categoria ‘’In-filiera’’.

“Nelle province di Vercelli e Biella si registra l’apertura di nuove imprese agricole gestite da giovani under 35. E anche a livello nazionale, nei primi nove mesi dell’ anno, oltre una nuova impresa su tre è stata creata da giovani con meno di 35 anni, nonostante la crisi”.

Per il tramite del Sistema Servizi di Coldiretti e Impresa Verde, è stato avviato presso la federazione interprovinciale un percorso di accompagnamento e valorizzazione delle nuove e giovani imprese con lo studio di servizi mirati e realizzazione di business-plan.
Il direttore Chiesa: “Coldiretti vuol essere al fianco di tutti i giovani che vedono nell’agricoltura il motore propulsivo del loro futuro. Una risorsa per Vercelli e Biella: ne siamo convinti e per questo l’attenzione al mondo dei giovani e alla loro formazione è costante, come dimostrano gli incontri didattici e le giornate in collaborazione con gli istituti agrari e l’implementazione di servizi specifici per l’accompagnamento alla nascita e allo sviluppo di nuove imprese”.
Inoltre, i giovani imprenditori agricoli piemontesi sono sempre più all’avanguardia per l’uso delle nuove tecnologie. E, tra le curiosità, va precisato che, fra di essi, sono soprattutto le donne a cimentarsi con l’informatica: l’80% delle titolari d’impresa usa regolarmente un computer per gestire le attività quotidiane, il 30% ha uno smartphone e il 5% il tablet. Senza contare il telefono cellulare che, ormai, è strumento di uso comune e indispensabile per tutti.

Potrebbero interessarti anche...