Pino Patroncini ricorda l’ex ministro Falcucci

E’ morta oggi Franca Falcucci. che fu ministro dell’istruzione (DC) dal 1982 al 1987, ma che fu molto di più perchè avendo ricoperto prima, non ricordo bene da quando ( inizio anni 70?), il ruolo di sottosegretario all’istruzione fu veramente l’eminenza grigia che sopravviveva alla rotazione dei vari titolari di quel ministero. Non l’ho mai amata molto, ma devo dire che era UNA CHE SAPEVA IL FATTO SUO ( che tuttavia non era il mio), e questo fa una grande differenza con i ministri e i sottosegretari odierni.
Non so se con i suoi 88 anni stesse con Berlusca o con Renzi (propendo per il secondo, tenendo conto anche dei suoi rapporti con la Jervolino), ma di sicuro da conservatrice è stata anche l’artefice della “rivoluzione passiva” della scuola: con grandi ritardi e con tempi e modi spesso strumentali, ma alla fine molti cambiamenti nella scuola li ha gestiti lei ( dal sostegno H alla materna di stato, dalla sanatoria del precariato negli anni 70 e 80 fino all’accettazione ufficiale del tempo pieno e alla riforma della scuola elementare avviata nel 1985).
A modo suo ha segnato un’epoca nella storia della scuola italiana ed il fatto che sia morta il giorno dopo la presentazione del Piano Scuola di Renzi-Giannini può avere letture simboliche contrapposte: la fine di un’epoca (il che, penso, piacerebbe molto a Renzi) o la non sopportazione dell’insostenibile leggerezza dell’essere renziano.

Potrebbero interessarti anche...