COMUNICATO – Il CONITP a fianco dei nuovi invisibili della scuola

Ricevo e pubblico il comunicato inviatomi dall’amico Antonio D’ascoli del CONITP e dalla collega Susanna Scotto Di Carlo. Nel corso degli anni i vari provvedimenti emanati dai vari governi hanno creato diverse categorie di precari e di docenti, in fatto di diritti ciascuna diversa dall’altra. Il CONITP nel comunicato che segue si dichiara a fianco dei nuovi invisibili.

Con riserva. I nuovi invisibili e le “finestre”? Lettera

I docenti abilitati con riserva hanno ottenuto la possibilità di seguire un percorso abilitante grazie a provvedimenti giudiziari. In ogni caso sono abilitati come tutti gli altri docenti.
In questo periodo si sente parlare delle categorie più disparate di docenti, ma dell’esercito di abilitati con riserva pare non ricordarsi nessuno.
Eppure stiamo parlando di docenti che sono stati spronati a ricorrere alle via legali da più parti, salvo poi dimenticarsene una volta avviato il ricorso.
Il CONITP ci tiene a sottolineare i diritti di questa categoria di docenti , abilitati come tutti gli altri  e anche loro in attesa di sapere come proseguire per far parte stabilmente del mondo della scuola. Una categoria sotto i riflettori fino a quando era necessario raccogliere consensi per organizzare ricorsi, adesso dimenticati e non tutelati da nessuno.
Inoltre ci preme sottolineare che la famose “finestre” ,che dovevano aprirsi ogni 6 mesi per consentire ai nuovi abilitati di inserirsi in seconda fascia d’istituto , non sono mai state aperte. Dicembre è ormai passato, ci auguriamo che si possa rimediare almeno per Giugno. Sarebbe infatti assurdo che i nuovi abilitati debbano aspettare altri due anni per inserirsi in seconda fascia di Istituto.
Il CONITP  a tutela di tutti i lavoratori della scuola. Nessuno escluso.

Potrebbero interessarti anche...