TAR del Lazio – La sentenza che rischia di far saltare “la buona scuola”


Mi chiedo cosa ne sarà del DDL scuola in seguito alla sentenza del TAR del Lazio che boccia i tagli lineari operati dal due Gelmini/Tremonti? Quei tagli avevano ridotto le ore negli istituti tecnici e professionali penalizzando in corso d’opera gli studenti e le attività “professionalizzati” come le ore di laboratorio e le ore appunto di indirizzo.

Il Tar del Lazio, come riporta in un articolo il portale di informazione scolastica informazionescuola.it, da’ ragione allo SNALS e concede un mese di tempo al Ministero dell’Istruzione, oggi guidato dalla ministra Giannini, per ripristinare quelle ore, pena il commissariamento. A quanto pare è già stato individuato il commissario, si tratta del Prefetto di Roma che sarà nominato come commissario prefettizio in sostituzione appunto del ministro Giannini.

I primi ad esultare per questa importantissima sentenza sono i docenti di laboratorio, gli ITP, che sperano, a questo punto, nella restituzione delle ore di loro competenza. Ricordo che tali tagli hanno determinato una marea di esuberi, parte di loro in questi giorni stanno seguendo i corsi di riconversione sul sostegno.

Potrebbero interessarti anche...