Esuberi, atipicità e riconversione sul sostegno, la lettera di una collega

Lettera di una collega.

Gentilissimo collega, Le scrivo per condividere la mia angoscia. Sono una insegnante DOP della A075, con davanti ancora 12/13 anni di insegnamento, nell’anno scolastico 2016/17, va in pensione l’unica docente dell’istituto della A075, questo pensionamento mi consentirebbe di rientrare quale titolare, (sempre se la cattedra si formerà con le ore del solo biennio).
Qualora la cattedra permanga, storicamente è stata sempre della A075, il collega di informatica titolare, nel caso in cui a lui venissero a mancare ore della A042 potrebbe attingere da questa cattedra?
Seconda questione per la regione Marche il 9 maggio è partito il corso di riconversione al sostegno, ma a BOLOGNA, precedentemente avevo chiesto di essere inserita, ma speravo che si tenesse al massimo in Ancona, frequentare a Bologna è pazzesco (8 ore di viaggio andata e ritorno, 8 ore di lezione fino a tutto dicembre!!) Sono pressoché decisa a non partecipare ma? cosa ci riserva il futuro? Nel DDL della buona scuola dovrei poter essere inserita nell’albo triennale con chiamata diretta del dirigente, per fare cosa? in più l’albo a quanto ho capito è regionale.
Secondo lei corro un bel rischio a non frequentare il corso per il sostegno?
Cosa mi potrà capitare? Il Licenziamento? Non potremmo essere ricollocati in ufficio quali ATA? a me andrebbe bene anche con un livello retributivo minore.
La ringrazio per l’attenzione e saluto cordialmente.
A. P.

Cara collega,

intanto non bisogna MAI accettare un livello retributivo “minore”, MAI! Semmai bisogna rivendicare ciò che è giusto, ovvero le ore tagliate dalle varie riforme.

Sulla cattedra: la cattedra dipende dalle atipicità e da cosa decide il Collegio dei docenti, dunque bisogna stare attenti a cosa voti perchè se decidete di assegnarla alla A042 allora il posto spetterà al collega, se decidete di assegnarla alla A075 il posto andrà a te.

Sulla questione sostegno, capisco il disagio, non è assolutamente fattibile una cosa del genere, vedrai che attiveramnno un corso anche nelle Marche.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. ITP Forever ha detto:

    Concordo con la collega. Mi domando e vi domando : “Come è pensabile da parte del USR Marche organizzare un corso a Bologna?”. Proverò a darmi delle risposte. Forse non ci sono università nelle Marche ; oppure dobbiamo finanziare Trenitalia (80 euro A/R per 34 giorni , fatevi i conti. Ma non doveva essere gratuito?????). A ecco ci sono!!! Hanno avuto poco tempo per organizzarlo. Ma non sono passati tre anni dalla prima domanda inoltrata???? Ancora non mi spiego il perché. Questa è la solita cosa all’italiana. Non ho parole …..