Non casco più o Non casco + : il casco salva vita inventato dagli studenti di Biella

Non casco + per andare in moto in modo sicuro

Si tratta di un casco innovativo ideato dagli studenti dell’IPSIA Galileo Ferraris di Biella guidati da due colleghi, Giuseppe Aleci, docente di origini marsalesi ma che da anni vive ed insegna a Biella, e da Roberto Donini.

L’idea ha lo scopo di aumentare la sicurezza dei ragazzi che si mettono in sella ad una moto. Il casco infatti è dotato da una serie di sensori che rilevano diversi parametri quali il tasso alcolemico, la stanchezza e se c’è un’emergenza, inoltre è collegato ad un’app installabile sullo smartphone dei genitori che in caso di figli minorenni potranno controllarli in qualsiasi momento.

Da anni le industrie automobilistiche cercano di migliorare la sicurezza degli automobilisti dotando le autovetture di diversi sensori, ma poco o nulla invece si è fatto per i centauri, proprio da questa riflessione è nata l’idea ai ragazzi di ideare uno strumento che potesse aumentare la sucurezza di chi cavalca una motocicletta.

L’dea da li a poco è divenuta realtà.

Nel giro di pochissimo tempo i due docenti hanno messo a disposizione dei ragazzi le loro competenze e grazie ai laboratori attrezzati offerti dall’istituto scolastico li hanno guidati appunto nella realizzazione di questo ambizioso progetto che non è passato inosservato.

La stampa nazionale parla di non casco +

Oggi il quotidiano La Stampa gli ha dedicato un articolo e li ha messi addirittura in prima pagina, lo stesso portale Skuola.net ha scritto un pezzo e Focus Junior nei prossimo giorni gli dedicherà un approfondimento.

Domani il prof. Aleci sarà intervistato da Rai Isoradio e nei prossimi giorni dal sottoscritto.

Potrebbero interessarti anche...