Moratti, Cobolli Gigli, Galliani come non li avete mai visti

Questa è una di quelle foto che ci riconcilia con il calcio onesto e pulito. Vedere a braccetto due galantuomini come Coboldi Gigli e Massimo Moratti, non può che far piacere e nello stesso tempo far bene al calcio italiano. Una foto come questa con i protagonisti sorridenti e rilassati costituisce un vero deterrente verso quei tifosi esagitati e facinorosi.
Con la speranza che questa appena iniziata sia una stagione serena, non mi resta che augurare a tutti i tifosi italiani un divertente e un buon campionato a tutti.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Giorgio ha detto:

    Non so come fai a vedere qualcosa di onesto e pulito in questa foto.
    1° Onesto: Il gentiluomo moratti oltre ad esser riuscito ad instaurare un dominio sugli arbitri da far impallidire la juve dei bei tempi è anche responsabile per aver falsato il valore della sua societò SARAS nel momento dell’entrata in borsa vendendo i titoli ad un prezzo maggiorato imbrogliando i piccoli azionisti che immediatamente hanno subito perdite del 12%. La procura di Milano indaga e ci sono email compromettenti.Vatti a leggere la repubblica o il bolg di beppe grillo del 25 settembre. Inoltre il gentiluomo ha gestito ad uso e consumo le intercettazioni della telecom riuscendo a far sparire le parti compromettenti per la sua squadra grazie ad aiuti politici.
    2° Onesto:il gentiluomo Galliani, la longa manus nel calcio del nostro premier, ha per anni influenzato la lega in materia di diritti televisivi in quanto indiretto rappresentate di mediaset facendo gli interessi del suo capo e del milan invece di fare gli interessi della lega stessa.E’ stato coinvolto in calciopoli e se il milan non è finito in B è perché la lege in Italia la fanno i potenti.
    3° Onesto: il gentiluomo Cobolli Gigli ancora è immacolato poiché è stato messo lì proprio per essere la facciata pulita della vecchia juve che all’interno è sempre la stessa e non aspetta altro che tornare a spadroneggiare come ai vecchi tempi di moggi, giraudo e bettega
    Per finire questa foto l’intitolerei “L’impero colpisce ancora” ovvero “Il campionato ed i soldi ce li spartiamo noi 3”

  2. Liborio Butera ha detto:

    Sarà, ma io non ho le stesse certezze che hai tu

  3. GIUSEPPE10 ha detto:

    certo che se lo stesso ranieri pensasse a vincere più partite e a rompere meno le palle a mou sarebbe meglio. Anche in vista delle sfide con l’inter e sempre nel solco di non esacerbare gli animi.
    Da juventino!!!