Coordinamento RSU NO GELMINI, il reso conto e le iniziative

Inviamo di seguito il resoconto, per punti, della riunione tenuta dal Coordinamento “RSU NO GELMINI” il 2 dicembre, dalle 16,30, presso il liceo “M. d’Azeglio” di Torino. Attenzione alle cose da fare e agli appuntamenti.

a) Si sta procedendo nella costruzione del dossier sui guasti prodotti nelle scuole dalla “riforma” Gelmini. Intendiamo chiudere la raccolta informazioni al 31 dicembre. Occorrono tutte le segnalazioni che si riuscirà a raccogliere – vanno bene disagi e problemi di ogni tipo. Naturalmente, nel dossier non compariranno i nomi di coloro che hanno segnalato le disfunzioni, ma abbiamo bisogno di segnalazioni precise e verificabili per mettere insieme un documento convincente; (dalla sezione download del sito si può scaricare un modulo per richiedere l’affissione dell’indicazione di capienza massima dei locali scolastici)

b) la “proposta” di valutazione del merito dei docenti, per quanto confusa e improvvisata, è da giudicarsi un altro tassello (dopo il gravissimo decreto Brunetta) di quella scuola autoritaria che noi dobbiamo nettamente rifiutare. Abbiamo tutti i motivi per credere che al Ministro interessi soltanto l’operazione pubblicitaria (finalmente si premiano i migliori insegnanti!); quindi se a Torino, città sufficientemente attiva dal punto di vista sindacale, il Ministero riuscisse a coinvolgere senza alcuna protesta quindici scuole, potrebbe sbandierare questo come un successo (attenzione: magari a maggio, data conclusiva dell’esperimento, il governo Berlusconi non esisterà più, ma non è detto che sia stato sostituito da uno migliore).
ll Coordinamento, su questo punto, dà le seguenti indicazioni:
fare informazione nelle proprie scuole, affiggendo in bacheca sindacale la “Proposta” (reperibile nella sezione download del nostro sito web) e invitando i colleghi a leggerla;
convocare al più presto assemblee sindacali su questo tema e votare, nelle stesse, una mozione di rifiuto della sperimentazione. (in allegato una nostra presa di posizione, nella sezione download del nostro sito si può scaricare una mozione tipo)

Aggiungiamo un particolare interessante: nella conferenza torinese per illustrare ai ds la “Proposta”, Biondi (Capo Dipartimento MIUR per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali) ha esortato i dirigenti A TENERE NELL’ANONIMATO I DOCENTI CHE SI SOTTOPORRANNO ALLA VALUTAZIONE!
Alla faccia della tanto invocata trasparenza!

c) il Coordinamento prenderà contatti con studenti ed organizzazioni che hanno a cuore la scuola statale per verificare se il 14 dicembre p.v. (giorno del redde rationem dell’attuale governo) ci sarà modo di promuovere una manifestazione a Torino. Vi terremo informati;
d) il 15 dicembre p.v., alle 16,00 presso il LC “d’Azeglio” di Torino, Assemblea di coordinamento per tutti coloro che, in forma individuale o associata, hanno a cuore le sorti dell’istruzione pubblica. L’assemblea è promossa da: Comitato 8 Ottobre (lavoratori del Liceo D’Azeglio), COOGEN, Lavoratori e Precari Scuola Pubblica Torino, Coord. RSU no Gelmini, Rete29Aprile (ricercatori università).

Grazie per l’attenzione e buon lavoro a tutti


Potrebbero interessarti anche...