Chi di asino ferisce, asino finisce… per esserlo per davvero

Brunetta condannato a pagare le spese legali per aver querelato l’Espresso che aveva condotto un’inchiesta sui suoi eccezionali affari immobiliari, sulla sua travagliata carriera per diventare ordinario e le tante  assenze all’Europarlamento e ripresa nei giorni scorsi anche da Report. L'”Energumeno tascabile”, così lo aveva definito baffino D’Alema, aveva affremato che quell’inchiesta riportava dei dati falsi ed ha avuto persino l’ardire di sporgere querela e chiedere danni per ben oltre 7,5 mln di Euro. Invece pare che fosse tutto vero tant’è che il Tribunale gli ha dato torto e lo ha condannato a pagare le spese legali, ben 30 mila Euro. Alla luce di ciò verrebba da chiedersi chi sia davvero l’asino o se preferite il Taffazzi della situazione.

Qui linkiamo l’articolo dell’Espresso che ovviamente non risparmia ironie all’ex ministro che ha accusava gli statali di essere dei fannulloni.

Potrebbero interessarti anche...