Allo Stato non interessa nulla della scuola mentre gli insegnanti dovrebbero informare le famiglie

esami di stato

Pubblichiamo su A Ruota Libera la riflessione di un nostro caro lettore che ama firmarsi Mondrian Killroy circa la Scuola Italiana, lo Stato e le Famiglie, buona lettura

Allo Stato sembra non interessare nulla di ciò che accade nelle scuole, dei problemi dei docenti, dei genitori e dei bambini. Invece lo Stato è l’unico che può e deve fare qualcosa. E i genitori, gli insegnanti e i dirigenti dovrebbero unire le forze. Finché i genitori si limiteranno ad andare nelle scuole e ad inveire contro gli insegnanti, a pretendere che trovino loro delle soluzioni; finché andranno a protestare dai dirigenti, chiedendo genericamente “di fare qualcosa”, non si può risolvere nulla. Né i dirigenti né gli insegnanti possono fare nulla. E finché gli insegnanti e i dirigenti, invece di protestare insieme ai genitori, cercheranno di salvare la faccia allo Stato, minimizzando i problemi, e nascondendo le manchevolezze dello Stato, non si risolverà nulla.

Dobbiamo informare i genitori di tutti i problemi che abbiamo, di tutto il lavoro che facciamo, mettere in evidenza quello che manca nelle scuole e chiederlo a gran voce ai Comuni e allo Stato, insieme ai genitori. Non dobbiamo stancarci di chiedere. Di pretendere. Bisogna chiedere e continuare a chiedere finché non si ottiene. Perché la Scuola è la base della società e dell’economia.

Mondrian Killroy