Scippo degli scatti d’anzianità – Come stanno realmente le cose?

Cerchiamo di fare chiarezza con un intervento di Marco Ramella Trotta della FLC di Biella. Il segretario provinciale scrive:
“Il grosso problema non è il 2012 ma il 2013. Il 2013 ai fini della maturazione degli scatti è stato bloccato in ritardo, nella seconda parte dell’anno. In buona sostanza al 1 gennaio 2013 gli scatti non erano bloccati quindi tutti gli ATA ed i DOCENTI a T.I. lavorando maturavano anche i giorni utili per lo scatto. Ci sono quindi alcuni (lo abbiamo verificato nel servizio che abbiamo attivato sul controllo dei cedolini) che sono scattati ad aprile 2013. Dopo l’estate 2013 (settembre 2013) gli scatti sono stati bloccati nuovamente per TUTTO il 2013, con effetto retroattivo dal 1 gennaio 2013. Domanda: e quelli scattati ad aprile 2013 grazie appunto ai primi mesi (gennaio-febbraio-marzo) del 2013 ? Con il DECRETO di dicembre si prevede di richiedergli indietro i soldi. Altra questione: dal 1 gennaio 2014 (oggi) gli scatti sono sbloccati. La stessa persona a cui si richiedono indietro i soldi (era scattata ad aprile 2013) ri-maturerà il diritto allo scatto ad aprile 2014. Quindi il Ministero cosa fa? Glieli prende e poi glieli restituisce dopo 3 mesi ? E se nel frattempo si recupera anche il 2012 “?

Potrebbero interessarti anche...