COMUNICATO – Spesa sempre più ‘green’ e ‘rurale’ grazie alla rete di Campagna Amica: anche a Vercelli-Biella si riflette la tendenza nazionale

Anche a Vercelli-Biella la spesa è sempre più ‘verde’ e ‘rurale’: lo conferma il monitoraggio della Coldiretti interprovinciale che, negli ultimi mesi, ha registrato un consenso sempre crescente degli acquisti a chilometro zero presso gli Agrimercati e i punti di vendita diretta aderenti alla rete di Campagna Amica.
Una tendenza che si riflette a livello nazionale: in controtendenza agli acquisti alimentari che sono crollati ai minimi da 33 anni, con la crisi vola la spesa green che ha raggiunto un fatturato record di quasi 20 miliardi nel 2013, in aumento del 65% rispetto all’inizio della crisi nel 2007, con sempre più italiani che mettono nel carrello prodotti locali a chilometri zero che non devono percorrere lunghe distanza con mezzi di trasporto inquinanti, cibi biologici che non sono trattati con la chimica, alimenti sfusi senza imballaggi da smaltire in discarica o specialità a denominazione di origine che conservano la biodiversità sul territorio nazionale.
Secondo il Dossier “Lavorare e vivere green in Italia”, presentato di recente, ben quindici milioni di italiani nel 2013 hanno fatto la spesa dal contadino nelle fattorie o nei mercati degli agricoltori con un aumento del 25% rispetto all’anno precedente e un fatturato complessivo della spesa a chilometri zero stimato in 3 miliardi di euro.
I mercati degli agricoltori promuovono la conoscenza della stagionalità dei prodotti, ma anche la filosofia del km zero, con i cibi in vendita che non devono percorrere lunghe distanze, riducendo le emissioni in atmosfera dovute alla combustione di benzina e gasolio.
Oltre a ciò, svolgono una importante azione di recupero di varietà a rischio di estinzione. Si stima che almeno 100 varietà vegetali definite minori, tra frutta, verdura, legumi, erbe selvatiche e prodotti ottenuti da almeno 30 diverse razze di bovini, maiali, pecore e capre allevati su scala ridotta trovino sbocco nell’attuale rete di Mercati e Botteghe degli agricoltori: “I Mercati di Campagna Amica stanno creando nuove economie e nuova occupazione rappresentando nel contempo un formidabile strumento di coesione sociale, animazione sociale ed educazione alimentare, perché ricreano un legame profondo tra consumatore e produttore, tra il luogo di consumo e il luogo di produzione, tra città e campagna” sottolineano Paolo Dellarole e Marco Chiesa, presidente e direttore di Coldiretti Vercelli Biella.

Sul territorio delle due province vi sono anche decine di Punti di vendita diretta e Fattorie di Campagna Amica, oltre a una Bottega (a Vercelli-Larizzate) e a numerosi agriturismi che, dalla Bassa alle Alpi biellesi e valsesiane, offrono l’occasione di una vacanza ideale tra turismo, cultura, natura e gusto.
Nel comprensorio di Vercelli-Biella gli Agrimercati si svolgono ogni terza domenica del mese a Borgo d’Ale, in via dei Gracchi con orario dalle 8 alle 19; a Vercelli ogni quarto sabato del mese in piazza Cavour, ore 8-19. Passando al Biellese, l’Agrimercato si svolge nella città capoluogo, Biella, dalle 8 alle 10, ogni seconda domenica del mese (in via Lamarmora).

Come quanti amano la bicicletta e il rispetto della natura, gli Agrimercati di Campagna Amica sono amici del verde: in essi si trovano solo prodotti locali a basse emissioni di CO2 perché a km zero, con possibilità di acquistare frutta e verdura fresca ed altri prodotti di stagione.

Potrebbero interessarti anche...