Vacanze in Sicilia: Taormina, Giardini Naxos, Etna e le granite, i consigli

Qualche consiglio per chi decide di trascorrere le vacanze in Sicilia e decide di atterrare all’aeroporto di Catania.

La posizione dell’aeroporto consente di dividere la permanenza in due parti, la prima visitando tutto ciò che c’è al Nord di Catania per poi invertire la rotta e dirigersi verso Sud.

Verso Nord, tappa a Taormina

Cosa visitare a Taormina?

ph. Liborio Butera

Dove dormire, vi dico subito che in genere prenoto attraverso i servizi online, un giorno prima per il successivo, non mi interessa il lusso in questi casi, ma un punto di appoggio pulito e dignitoso dove fare la doccia e dormire senza spendere molto. Le offerte sono diverse e spesso anche convenienti. Per chi vuole però trova hotel e resort di grande lusso.

Per visitare Taormina, per evitare di spendere molto, consiglio di pernottare a Giardini Naxos, è più economico ed è ad uno schioppo di Taormina.

Cosa visitare a Taormina?

Taormina è una città fra le più Glamour al mondo

Taormina è una città fra le più Glamour al mondo. Bello il corso e bellissima la piazza con il belvedere. É assolutamente da vedere il Teatro Antico, la villa comunale e la meravigliosa Isola Bella. Una passeggiata nel corso principale permette ti fa sentore cittadino del mondo, tanti e di tutte le nazionalità sono i turisti che lo affollano.

La movida è ricca, le discoteche sono molte e tutte molto glamour.

Per chi vuole viversi i luoghi, consiglio di visitare anche Castelmola, paesino posizionato poco sopra Taormina, da li si apprezza un panorama unico al mondo ed è assolutamente da vedere!

 

Bar dei cazzi

ph. Liborio Butera

Piazza Castelmola (ME)

ph. Liborio Butera

Vi è uno storico caffè, il caffè Turrisi, dove si mangia molto bene e dalle terrazze si apprezza una vista da togliere il fiato. Il caffè Turrisi è unico al mondo, è dedicato alla fertilità maschile, è meta di vip e di persone comuni. Le terrazze permettono di pranzare o cenare come in nessun altro posto al mondo, è sempre pieno.

Le granite siciliane

Le granite siciliane, la foto

ph. Liborio Butera

Premesso che le granite siciliane sono buone ovunque, ma io, come ho già scritto, consiglio di degustare quelle preparate al bar Zefiro

Una buona granita la gustate a giardini Naxos, al bar zefiro. Le granite alla mandorla e al pistacchio sono un must. Ordinate anche la “broscia” e accompagnatela con la granita.

Una giornata alle Gole dell’Alcantara con eventuale escursione è consigliata. Le gole offrono uno scenario suggestivo di una bellezza folgorante.

Tappa sull’Etna.
La visita ai crateri silvestri è obbligatoria, l’escursione è consigliata, ma anche un pranzo allo storico Rifugio Sapienza merita. Qui si degustano menù di montagna davvero deliziosi.

Scendendo dall’Etna altra sosta obbligata è Belpasso. Qui occorre assolutamente degustare gli arancini al pistacchio della storica pasticceria del cavalier Condorelli. Ottimo il latte di mandorla, ma anche le granite, in particolare quella alla mandorla tostata.

Crateri silvestri - Etna

ph. Liborio Butera

Proseguendo verso Sud e prima di lasciare il catanese, è consigliabile una visita ad Acitrezza e Acicastello.

Acitrezza, i malavoglia

ph. Liborio Butera

 

Seguirà una seconda parte che vi porta in direzione Sud, verso Siracusa

Potrebbero interessarti anche...