Stop alla sperimentazione

Com’era previsto, il Ministro dell’Istruzione ha bloccato la sperimentazione prevista per il prossimo settembre. «Non intendo iniziare il mio mandato – ha dichiarato il ministro Fioroni – all’insegna dell’instabilità e dell’incertezza per studenti, insegnanti e genitori e con gravi contenziosi aperti con le regioni e l’autonomia scolastica» Gli istituti che avevano aderito erano appena 54 su 1.750, circa il 3% degli aventi diritto, quasto per confermare che la scuola italiana era assolutamente contraria a questa forzatura voluta dall’ex ministro Moratti. Adesso auspico inizi un momento di profonda riflessione e prima di operare qualsiasi idea di riforma, che vengano coinvolte tutte le figure che nella scuola operano.


Potrebbero interessarti anche...