E la Juve vinceva.

Nei giorni scorsi i media hanno riportato timidamente le dichiarazioni di Paparesta senior. Dichiarazioni che se confermate descrivono il tentativo di Moggi di “addolcire“, attraverso di lui, il figlio: “Per quanto riguarda l’interesse coltivato da Luciano Moggi, devo essere sincero e dire che compresi abbastanza bene che il dirigente Juve aveva un suo interesse ad avviare un rapporto personale con me, non tanto per la mia persona, ma perché questo poteva risultare utile per superare i problemi creati dalla presenza di un arbitro come mio figlio che Moggi, evidentemente, riteneva ostile alla Juve o comunque non allineato“. Ma non solo, secondo Paparesta nel mondo del calcio non si muoveva foglia senza il placet di Moggi:  «… Lanese mi disse che c’era in circolazione solo una persona che poteva aiutarmi in concreto a diventare designatore; questa persona era Luciano Moggi che, secondo Lanese, aveva influenza sullo stesso Carraro…». Dichiarazioni che se confermate aggraveranno la posizione dell’ex dirigente bianconero. E la Juve vinceva…

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. AVV. LAMASTRA ha detto:

    L’unico dubbio che mi assale è quello dell’italiano medio! Escono tutti ora allo scoperto. Il vaso di pandora scoperchiato caro liborio e tutti a vuotare il sacco. Ne esce ridimensionato e distrutto paparesta anche, prima ingabbiato negli spogliatoi del granillo, poi sotto la veste di papà a chiedere aiuto! E da qui tutto il movimento. Mi domando il perchè non lo avessero fatto prima. Se solo uno si permettesse di farmi un torto non starei li ad aspettare….! Moggi è un mafioso ma la gente attorno è cagasotto a morire!!! Scusami il termine inelegante. Sarebbe finito tuto prima e senza tanti casini anche per le squadre. Perchè non denunciare? E poi dicono ai siciliani che sono omertosi!!!
    Basito!!!

  2. Peppeamato ha detto:

    Juventus forever, siamo tornati! Peppeamato

  3. juve1967 ha detto:

    Liborio, ho più volte detto come la penso su Moggi: è stato un delinquente, prima nei confronti del calcio italiano e poi nei confronti della Juve, che non aveva bisogno delle sue telefonate per vincere. Su questo penso che siamo d’accordo tutti. Ebbene, proprio per questo ti chiedo, e chiedo a tutti i commentatori di smetterla di attribuire certi risultati sportivi solo agli interventi esterni come se avessimo avuto in campo i giocatori del Chievo o dell’Ascoli: avevamo fior di campioni, non buttiamo nell’immondizia gente come Del Piero, Buffon, Cannavaro, Trezeguet!