COMUNICATO STAMPA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE EX EE.LL –COSENZA e Provincia

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato inviatoci dal Coordinamento Nazionale EX EE.LL. Per chi non lo sapesse si tratta dei colleghi che sono trasferiti dagli enti locali alle dipendenze dello Stato senza però riconoscergli i diritti maturati negli anni.

Il giorno 18 dicembre 2009 alle ore 16 a Cosenza, nella sala arbitri dello stadio S. Vito, messa gentilmente a disposizione dal Presidente Della Sezione Arbitri A.I.A. di Cosenza, sig. Francesco Scarcelli, si riuniranno in Assemblea i Pubblici dipendenti della scuola, Insegnanti Tecnico Pratici e ATA provenienti da Cosenza, Acri, Amantea ,Altomonte, Castrovillari, Corigliano, San Marco Argentano, S. Giovanni in Fiore, Vibo Valentia, Trebisacce(Ex EE. LL. transitati allo Stato con la L. 124/99 art. 8).L’assemblea consentirà di discutere sulle azioni da intraprendere verso le Istituzioni ed i Sindacati Cgil-Cisl.Uil. Snals per il perdurare del diniego, da parte del Governo e col disinteresse dei sindacati, al riconoscimento, ai fini economici, del servizio effettuato presso l’EE.LL fino al 31 gennaio 1999. Addirittura, questa volta, alla beffa ci si è aggiunto il danno ovvero la richiesta, da parte dello Stato, della restituzione delle somme elargite come arretrati e stipendi per effetto del riconoscimento del servizio prestato in seguito a sentenze del Giudice del Lavoro. Questo danno si è verificato in seguito alla approvazione della finanziaria 2005 , del penultimo governo Berlusconi, e con il comma 218 ,con emendamento presentato alla Camera da Daniela Santanchè. Quindi, molti colleghi si vedono costretti a trovare le somme necessarie da restituire e richieste anche con decreti ingiuntivi e pignoramenti. Ed ancora, nonostante che la finanziaria successiva del governo Prodi avesse inserito la norma che il nostro caso doveva essere oggetto di discussione nel contratto della scuola, anche quella volta, 2008, non è stato fatto nulla. Ecco, questo è il desolante e tragico quadro della situazione di questi Pubblici dipendenti che a tutt’oggi, come DANNATI della scuola, si sentono abbandonati, umiliati, offesi nella dignità e nella professionalità per una VOLUTA , mancata ed errata applicazione, sic et simpliciter, dell’art.8 della L.124/99. Sono stati innumerevoli gli appelli inviati ma senza risultato(postati anche in rete nel Blog ATA ex EE.LL libero.it) al Presidente della Repubblica, a quello della Camera, del Senato, ai rappresentanti politici , per la Calabria agli on.li: Michele Traversa, Cesare Marini, Antonio Gentile, Giuseppe Galati, Angela Napoli ed il loro interessamento non è andato oltre una interrogazione a risposta scritta al Ministro della Istruzione. Lo stato di diritto oramai , per questi pubblici dipendenti, ha perso ogni credibilità. Ecco, l’Assemblea dovrà servire a far emergere nel dibattimento quelle azioni da intraprendere nell’immediato.

Trebisacce,li 13/12/2009

ITP Gaetano LaManna


Potrebbero interessarti anche...