A Lecco nasce il Coordinamento provinciale per la dignità della scuola

Si moltiplicano in tutto il Paese le nascite spontanee di coordinamenti in difesa dell’Istruzione e della dignità della Scuola. L’ultimo è sorto a Lecco, fondato non da insegnanti, ma da quei genitori che finalmente stanno prendendo coscienza che il taglio all’Istruzione equivale al taglio al futuro dei loro figli. L’assemblea particolarmente affollata ed animata ha registrato anche la partecipazione di alcuni insegnanti che hanno spiegato nel dettaglio cosa mancherà nei curricula degli studenti e dove la didattica sarà penalizzata in particolare diminuirà drasticamente quella relativa ai laboratori fortemente penalizzata dal pesantissimo taglio.

Il movimento neo costituito assume il nome di: COORDINAMENTO PROVINCIALE PER LA DIGNITA DELLA SCUOLA e attraverso azioni legali come: manifestazioni, delibere degli organi collegiali, atti di disobbedienza civile ecc. ma senza danneggiare ulteriormente la qualità della didattica e della scuola pubblica, cercherà prima di sensibilizzare l’opinione pubblica e poi di stoppare l’azione devastante del governo.

Il primo appuntamento è previsto per la sera del 10 Luglio p.v. in Piazza XX settembre a Lecco (angolo via Bovara) dalle ore 20,00 alle ore 23,00, con lo scopo di informare e fare festa alla scuola che se lo merita, dopo i tanti insulti che la scuola pubblica e la categoria degli insegnanti hanno ricevuto nei mesi scorsi (fannulloni, assenteisti ecc.), esclusivamente strumentali alla politica di pesantissimi tagli che era stata scientificamente progettata e perseguita.

Ma le azioni di protesta proseguiranno soprattutto con la ripresa delle attività didattiche, che come sappiamo, saranno mutilate per effetto dei tagli. Si pensa già ad assemblee congiunte genitori-docenti-alunni in tutte le scuole della provincia per sensibilizzare, informare e decidere le scelte da attuare concretamente in ogni singola scuola.

Adesso a Lecco gli insegnanti non saranno più soli.


Potrebbero interessarti anche...