“Nuovo paesaggio italiano”. Un progetto aperto ai cittadini per salvaguardare l’ambiente

Il fotografo Oliviero Toscani, l’accademico dei Lincei e direttore della Scuola Normale superiore di Pisa Salvatore Settis, il vicepresidente del Fai Marco Magnifico e l’imprenditore edile e viticoltore presidente della holding Terra Moretti, Vittorio Moretti, hanno presentato un progetto, il “Nuovo paesaggio italiano” che prevederà la partecipazione collettiva dei cittadini. Sarà un archivio vero e proprio di scatti aggiornati di angoli della nostra Italia.
”Siate delatori contro lo scempio paesaggistico, fate si’ che la fotografia diventi utile memoria storica dell’umanità” sono le parole di Toscani. Il famosissimo fotografo comporrà’ una sorta di murales-rotolone lungo 100 metri, che verrà’ esposto in ogni città. La prima mostra si terra’ sabato 10 luglio a Suvereto, presso la cantina toscana Petra progettata da Mario Botta.
Questa dimostrazione non vuole essere solo una denuncia dell’abusivismo e della cementificazione del nostro paesaggio ma anche un mezzo per far sì che il cittadino stesso sia cosciente di ciò che sta osservando, rendendolo partecipe e soprattutto capace di denunciare quello che si ritiene oggettivamente “bello” o meno.
Per partecipare basta seguire questo sito [LINK]. Buon lavoro a tutti !


One Reply to ““Nuovo paesaggio italiano”. Un progetto aperto ai cittadini per salvaguardare l’ambiente”

Comments are closed.