Caso Ruby – Associazione egiziana annuncia querela a Berlusconi per diffamazione

Le bugie hanno le gambe corte e le gambe son quelle del premier Berlusconi. E le bugie per coprire lo scandalo Bunga-Bunga hanno irritato l’Egitto! Infatti – se vi ricordate – Berlusconi aveva detto, o fatto dire, alla questura di Milano che Ruby era la nipote nientepopodimenoche di Mubarach.

Una ladra (e…?) priva di permesso permesso di soggiorno la figlia di Hosni Mubarach,per quasi trentanni dell’Egitto. E proprio dall’endurage del presidente egiziano arrivano – come era prevedibile – le prime forti reazioni nei confronti di Berlusconi: “Mubarach va rispettato. E’ un uomo corretto e perbene. Per noi non è accettabile mettere in questa situazione il nostro capo dello stato”- continua – “quanto ha fatto Berlusconi non è stato compiuto da nessuno al mondo” afferma il presidente di una associazione Egiziana di Roma che annuncia denuncia per diffamazione nei confronti del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

E il nostro Paese colleziona un’altra bella figura di merda!