Comitato d’agitazione permanente delle scuole biellesi Resoconto riunione 18 gennaio 2011

Difesa e rilancio degli Istituti Professionali Statali
Il Comitato ha deciso di impegnarsi in prima persona per il rilancio degli Istituti professionali nel biellese. Questi versano in difficoltà che paiono irreversibili: schiacciati da una brutale e falsa nomea, da pregiudizi culturali, dal disinteresse delle istituzioni, dalla inadeguatezza dei dirigenti e dalla sistematica azione di affossamento ad opera delle istituzioni regionali e locali, che dilatano spazi e finanziamenti a favore della Formazione professionale privata o pubblico-privata.
Il Comitato si fa promotore di una iniziativa pubblica che raccolga le esigenze del territorio, che sappia coinvolgere diversi operatori: dirigenti scolastici, personale della scuola, utenti, imprenditori, politici e istituzioni.
Entro due mesi dobbiamo raggiungere lo scopo, per questo tutte/i coloro che sono interessati e disponibili a lavorare intorno a questo progetto rispondano a questo invito con una email nella quale viene indicato nome e cognome, telefono e email , si costituirà un gruppo di lavoro.

Lavoro, reclutamento e meritocrazia
Tema spinoso e… trappola mortale. E’ necessario un confronto chiaro all’interno del Comitato per avviarci poi verso l’urgente confronto pubblico sui temi della meritocrazia.
Ci pare una discussione indispensabile per dare vita ai successivi tasselli che potranno formare “la nostra idea di scuola”.
Pertanto il prossimo martedì inizieremo questa discussione: perché introdurre e come introdurre il merito nella valutazione del lavoro scolastico? Sarebbe importante che la partecipazione a questa discussione fosse la più ampia possibile, mai come in questa fase abbiamo bisogno dell’apporto di tutte/i.

Incontro con Sinistra Ecologia Libertà
Rappresentanti di SEL (Pietrobon e Rizzi, insegnanti anche loro) hanno voluto incontrare il Comitato per proporre la nostra partecipazione ad una iniziativa pubblica sul tema della precarietà nella scuola, intesa in senso lato (precarietà del lavoro ma anche della formazione e delle prospettive culturali).
Non è un invito ma una richiesta di collaborazione. Insieme ad alcuni sindacati siamo chiamati a raccontare esperienze di precariato, di lotta ma anche di ordinaria vita scolastica e ad indicare prospettive di avanzamento.
I presenti si sono dichiarati favorevoli perché convinti che sia indispensabile e importante parlare di scuola con tutti e ovunque!
Questo incontro si svolgerebbe un giovedì o un venerdì, alle 18, alla fine di febbraio.
La decisione di partecipare spetta al Comitato: coloro che fossero contrari alla partecipazione o disponibili a preparare un intervento devono farsi avanti per coordinare la nostra presenza (o la nostra assenza) a questo appuntamento, scrivete una email al Comitato.

Ci vediamo martedì 25 gennaio, ore 17,30 all’ITI per discutere di meritocrazia nel lavoro scolastico.

Il Comitato


Potrebbero interessarti anche...