iPhone ed iPad, terreno di conquista anche per la Polizia di Stato

L’iPhone e l’iPad si stanno diffondendo a macchia d’olio tanto da diventare terreno di conquista, non solo per chi sviluppa giochi o applicazioni per poi venderle nell’apple store, ma anche per chi le regala.

Questa corsa alla conquista dell'”app” ha coinvolto anche la Polizia di Stato, che proseguendo sulla strada dell’informazione via internet, non poteva certamente mancare sui famosi (e diffusissimi) dispositivi della mela morsicata.

I poliziotti responsabili dello sviluppo delle tecnologie dell’ufficio Relazioni hanno, infatti, realizzato e poi messo a disposizione degli uenti apple (scaricabile gratuitamente), l’applicazione chiamata appunto “Polizia di Stato“.

Tramite tale app – leggiamo su Repubblica – sarà possibile avere accesso a una serie di servizi tra i più richiesti: informazioni in tempo reale su ‘I fatti del giorno’ (le principali operazioni della Polizia divise per ciascuna delle province italiane), un accesso rapido e diretto ai video pubblicati sul canale ufficiale della polizia su YouTube, un servizio relativo alle informazioni più richieste da parte dei cittadini su concorsi per accedere ai ruoli della polizia. E ancora tutto quello che bisogna sapere su passaporti, bandi e normativa per gli stranieri. Proprio per gli stranieri, l’applicazione prevede una sezione dedicata a chi ha bisogno di verificare lo stato della procedura relativa al suo permesso di soggiorno, consultabile in diverse lingue.

L’obiettivo è duplice: fornire ai cittadini il maggior numero di informazioni possibili sia su tematiche estremamente tecniche, come le procedure per il rinnovo del passaporto o del permesso di soggiorno, sia su notizie di cronaca che spesso non trovano spazio sui giornali.

“Una nuova ‘piccola’ rivoluzione tecnica – spiegano gli ideatori – inserita nel solco di una politica di comunicazione rivolta alle esigenze di oggi. Non solo ‘insieme per la sicurezza’, ma anche ‘insieme’ per rendere più facile la vita di tutti i giorni”.

Il successo dell’applicazione è davvero considerevole: dopo i primi sei giorni, l’applicazione “Polizia di Stato.it” è risultata tra le più scaricate nella sua categoria (categoria riferimento)


Potrebbero interessarti anche...