Biella – Il mio intervento a “l’aperitivo precario”

Discreto successo del “l’aperitivo precario“, l’assemblea dei precari della scuola organizzato dal Comitato di agitazione permanente delle scuole biellesi. Gli argomenti trattati sono stati un po’ quelli che toccano da vicino i precari: tagli agli organici (150 mila), riapertura graduatorie, meno diritti per i precari, richiesta di assunzione su tutti i posti vacanti, ricorsi vari eccetera.

Simpatico il siparietto fra me e la segretaria provinciale dello Snals, che aveva portato la “buona” notizia delle 65 mila assunzioni, spalmati in tre anni, dunque briciole, ma ha voluto sottolineare con forza un mio “lapsus” sulla retribuzione in caso di malattia dei precari in particolare quelli nominati dal salva precari. Briciole anche queste, almeno rispetto ai danni causati alla scuola da questa politica economica scellerata finalizzata all’affossamento dell’Istruzione.

Qui il video del mio intervento, nei prossimi giorni ne seguiranno altri, ringrazio Flora per le riprese.