Ecco chi invece boccia il metodo Dukan

Il metodo di Pierre Dukan attira però diverse critiche, che spaziano dallo scetticismo alla condanna. Edoardo Raspelli, oggi su La Stampa, si dice scettico di natura verso tutti i metodi di dimagrimento: “Ho l’impressione che chi li propone approfitti un po’ della particolare situazione psicologica di chi è obeso” e consiglia: “Il segreto è abituarsi a una corretta alimentazione fin da giovani”. Sempre su La Stampa leggiamo anche la condanna senza mezzi termini del professor Giorgio Calabrese: “Questa ennesima ‘nuova dieta’ – scrive Calabrese – cioè la solita, classica dieta iperproteica truccata, è basata sul disequilibrio” e aggiunge: “Le conseguenze negative dei regimi iperproteici, specie se protratti nel tempo, sono un aumento del colesterolo nel sangue, un aumento di azotemia, un aumento della secrezione gastrica con conseguente gastroduodenite, oltre ad alitosi, nausea e stipsi“. La condanna arriva anche da importanti istituti: per la British Dietetic Association il metodo Dukan è uno dei 5 peggiori del 2011. (E siamo ancora nella confusione!)

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...