La plastica che fa bene alla Green Economy

Una piccola rivoluzione è in atto nel mondo del riciclo e dei materiali verdi: la plastica potrebbe diventare a breve uno dei settori più promettenti della Green Economy. Sulle pagine de l’Espresso un ampio servizio spiega come in futuro la plastica biodegradabile sarà prodotta dagli scarti di lavorazione: dalle penne dei polli destinati alla macellazione alle barbabietole, dalle alghe ai gusci degli anacardi che a breve serviranno per i computer e i telefonini. Però, avverte la ricercatrice Susan Freinkel sulle stesse pagine, essere prodotti da materiali naturali non significa essere “verdi“: la vera sfida è infatti produrre materiali completamente biodegradabili, che a oggi costituiscono meno dell’1% della plastica.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...