TFA – Sarà “allargato” il numero dei posti?


Nei giorni scorsi è trapelata la notizia che i posti relativi all’attivazione dei TFA (forse) saranno addirittura superiori maggiori rispetto all’ultimo ciclo delle SISS. A nostro modo di vedere tale notizia – senza voler fare le cassandre a tutti i costi –  non porta nulla di buono.

Facciamo un esempio concreto: da fonti sindacali ci risulta, ad esempio, che le università piemontesi non hanno ancora ricevuto (e forse non riceveranno mai) alcuna somma, a questo punto – sempre secondo noi – l’allargamento dei posti rischia di diventare di vitale importanza, ma allo stesso tempo si materializzano due rischi: il primo, le università, appunto,  hanno bisogno di un numero consistente di “corsisti” per garantire l’attivazione dei TFA; il secondo, il costo per partecipare, se non arrivano i finanziamenti, potrebbe diventare alto, addirittura si vocifera che si aggirerà intorno ai 6 mila Euro.

Il risultato finale sarà la uguale a più abilitati rispetto al “fabbisogno formativo”  ovvero più precari dissanguati e per di più senza posto di lavoro.

Potrebbero interessarti anche...