Consigli utili – Ecco come realizzare una buona frittura

Una buona frittura parte dall’olio, ma eguale cura va posta nella panatura degli alimenti da friggere e nella loro lavorazione. Lo scrive su Repubblica Elvira Naselli che raccoglie i consigli per una frittura ideale. Anzitutto l’olio dovrebbe essere d’arachide o d’oliva perché hanno un punto di fumo più alto (180 °C per il primo e 210 °C per il secondo); non aggiungere olio nuovo a quello usato né riutilizzarlo; per capire se la temperatura è corretta immergere uno stuzzicadenti e, se fa tante bollicine, significa che è arrivato il momento ideale per la frittura; evitare di aggiungere sale e spezie che accelerano l’alterazione dei grassi; per muovere gli alimenti nella pentola dotarsi di paletta forata e schiumarola per levarli; pressare bene la panatura dei cibi per evitare che si perda e danneggi l’olio; ridurre i cibi in piccole porzioni ben asciugate per abbassare i tempi di cottura ed evitare gli schizzi.

via Club di papillon

Potrebbero interessarti anche...