L’Italia è un Paese per vecchi!

La classe dirigente italiana, dalla politica all’economia fino alla pubblica amministrazione, ha una età media di 59 anni, la più alta tra tutti i Paesi Europei. A dimostrarlo una curiosa indagine Coldiretti, in collaborazione con l’Università della Calabria, che oggi è stata ripresa da tutti i giornali. A conquistare il primato dell’anzianità sono le banche che hanno un’età media degli amministratori delegati e dei presidenti di circa 67 anni, pari a quella dei Vescovi italiani. Nelle Istituzioni, tra i parlamentari, l’età media dei senatori è di 57 anni e quella dei deputati di 54. Ancora più alta è l’età media dei ministri del Governo guidato da Mario Monti: 64 anni. Peggio nel mondo della formazione con i professori universitari italiani che hanno una media di 63 anni, i più anziani del mondo industrializzato: sono solo 3 su 16mila circa i professori ordinari con meno di 35 anni e appena 78 quelli under 40.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...