Il 2012 è l’anno del gelato!

Quest’anno più che mai è il gelato a dominare la scena gastronomica dell’estate italiana. E oggi Marisa Fumagalli sul Corriere della Sera dedica una pagina alle sperimentazioni in questo campo. Che sono molte: dal gelato servito col pane di Alberto Marchetti al gelato al gusto pane di Corrado Assenza di Noto, fino ad arrivare al gelato allo zafferano o all’abbinata lampone e rosmarino di Sergio Dondoli di San Gimignano (Si). Ma al di là delle provocazioni lanciate dai maestri del settore, la vera novità del 2012 è l’abbandono dei gusti artificiali per puntare sulle tipicità locali. Una scelta avviata qualche anno fa e che sta pagando. Attualmente sono 36mila le gelaterie in Italia per un giro d’affari da 2,5 miliardi di euro, in aumento del 7% l’anno. E i gusti? In un’ipotetica gelateria nazionale se ne potrebbero contare oltre seicento.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...