Si è risvegliata la Pantera – Scuole occupate anche ad Agrigento

La “Pantera”, il movimento studentesco degli anni 90, si è risvegliata. In tutto il Paese ci sono scuole autogestite dagli studenti e moltissime occupate. Si protesta contro i pesanti tagli inflitti all’istruzione dalla cura Gelmini-Tremonti-Monti. Uno stillicidio!
Nelle scuole manca di tutto, dalla carta igienica, alla carte per le fotocopie, ci segnalano che in alcuni istituti il personale di segreteriaè costretto a portarsi da casa le stesse penne. E dire che per un Paese moderno l’Istruzione dovrebbe essere al primo posto, ma l’Italia evidentemente ha scelto di non esserlo più, nell’indifferenza generale. Per fortuna a protestare, oltre agli addetti ai lavori, ci sono gli studenti che si vedono defraudati del loro futuro per colpe certamente commesse da altri.
Protestano anche ad Agrigento, sono molte, infatti, le scuole occupate, troppe. Come non si vedeva da tempo, dal tempo della”Pantera”, appunto! Questa protesta ha indotto perfino i dirigenti delle scuole ad emanare una circolare straordinaria, la trovate a corredo del post, ma a lamentarsi è anche il personale della scuola.
I DSGA di alcune scuole agrigentine hanno comunicato che quest’anno non si potrà garantire il riscaldamento perché non hanno neanche i fondi per pagare il metano.

A questo punto è lecito domandarsi se il nostro è davvero il Paese patinato raccontato dalla televisione o se è diventato un’altra cosa…?

Scarica la circolare

Potrebbero interessarti anche...