Come saranno i ristoranti del futuro? 12/12/2012 permettendo?

Joel Robuchon, 67 anni e un numero imprecisato di premi, racconta sul Corriere della Sera la sua formula che combina il vecchio bancone del bar con il ristorante di lusso. “I commensali che si trovano fianco a fianco sono più socievoli di quelli che mangiano uno di fronte all’altro: si sentono più sicuri” (Mah, sarà vero? ndr). Allo stesso modo è importante abbattere le barriere tra sala e cucina: “Così svaniscono i sospetti dei clienti su quello che serviamo”. Questo modello, già replicato in nove grandi città, in Italia non trova però appoggi, come avevano già anticipato Davide Scabin e Marco Trabucco sul palco di Golosaria a Rivoli (To) lunedi scorso. E in tema di cucina che si rinnova Tempi offre l’esempio di un ragazzo, Luca Marongiu, che ha trovato il successo aprendo a Milano una gastronomia che diventa bistrot. Su Repubblica di domenica Carlo Petrini racconta invece l’idea di tre ragazzi di Torino che hanno inaugurato una loro attività che punta sulle zuppe a chilometro zero. E’ l’ingegno italiano che non arretra.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...