Organico 2013/2014. Scuola primaria – La formazione delle classi

– Le classi di scuola primaria saranno costituite, in ciascun plesso, da non meno di 15 e non più di 26 bambini, elevabili a 27 in presenza di resti.
– Nelle zone di montagna e piccole isole il numero minimo scende da 15 a 10 bambini.
– Le pluriclassi dovranno essere costituite da non meno di 8 e non più di 18 bambini.
– Le opzioni possibili sul tempo scuola (sulla base delle richieste delle famiglie) sono: a 24 ore settimanali, a 27 ore con esclusione delle attività opzionali facoltative, a 30 ore, comprensive dell’orario opzionale facoltativo nei limiti dell’organico assegnato, a 40 ore. Tale ultimo modello (ex tempo pieno!!) viene confermato nella consistenza organica attuale. Un eventuale potenziamento del tempo pieno è possibile solo nell’ambito della dotazione organica assegnata.
– Nelle scuole dove è presente sia il tempo normale che il tempo pieno, il n umero delle classi sarà definito sulla base del numero complessivo di alunni iscritti. In caso di eccesso di domande rispetto alle classi autorizzate e all’organico assegnato, il Consiglio d’Istituto stabilirà i criteri generali di ammissione ai vari modelli orario possibili.
– L’insegnamento della lingua inglese dovrà essere affidato ad un insegnante di classe formato.
Anche in questo anno è in corso un piano di formazione per il personale non ancora in
possesso del titolo. I docenti che lo frequentano (circa 2000 come nello scorso anno) già dal prossimo anno saranno utilizzati per l’ insegnamento della lingue inglese nelle prime e seconde classi. Pertanto, solo in via “residuale”, potranno continuare ad essere utilizzati docenti specialisti esterni alla classe anche nell’anno prossimo, posti che saranno costituiti su non meno di 7/8 classi.
– Sono state abolite tutte le compresenze, fatta eccezione di quelle eventualmente residue e derivanti dalla presenza di docente specifico per l’insegnamento della religion e cattolica o della lingua inglese.
– Potranno essere costituiti “posti orario” (cioè posti non interi) nel caso in cui le ore necessarie per assicurare la copertura del tempo scuola complessivo nell’ambito dei vari plessi del Circolo/Istituto Comprensivo, non siano pari a 22 ore d’insegnamento.

FLC CGIL

Potrebbero interessarti anche...