Vinitaly 2013 – Nasce Vinitalywineclub per puntare alla Cina

Il Vinitaly punta alla Cina attraverso il web. La presentazione della più longeva fiera di settore vinicolo (quella dal 7 al 10 aprile sarà la 47^ edizione) ha infatti svelato la novità di questa edizione: la nascita di  Vinitalywineclub. Si tratta di una grande piattaforma digitale per garantire accesso e informazioni sul mondo del vino e vendita on line. Con un obiettivo dichiarato: il mercato cinese, dove le vendite sono per il 40% in enoteche virtuali. Proprio per questo, a Vinitaly, “parteciperanno per la prima volta una delegazione del Ministero del Commercio cinese e colossi  del commercio on line” come ha anticipato ieri il  il Presidente di Veronafiere, Ettore Riello. Oggi ne parlano tutti i quotidiani e la Stampa in particolare dedica la pagina “Domande & risposte” a cura di Luca Ferrua, ai dati di Vinitaly e alle curiosità sul mondo dell’export del vino. Gli Stati Uniti, ad esempio, appaiono come il mercato più difficile da conquistare (ma anche più importante come vetrina) mentre la Cina, con il suo +6% l’anno di consumi appare sicuramente come la piazza più interessante per il prossimo futuro, in particolare per rossi e “bollicine”. E proprio di vino parla su Italia Oggi Beppe Bologna che in un’intervista spiega come battere la crisi con la Barbera, mentre il Piemonte rivela che quest’anno affiderà il ristorante della Regione a Davide Palluda che promette una carta “di tradizione” nel padiglione 8.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...