Le banche non concedono più i mutui

Leggo su una rivista autorevole una ricerca inquietante. Un loro incaricato si è presentato in 155 banche chiedendo un mutuo, le sue credenziali erano: quarantenne lavoro fisso con stipendio di 4000 (4mila) euro al mese. Il 26% di queste banche gli ha negato il mutuo. Le altre glielo concedevano ma non l’80% del finanziamento come chiedeva lui bensì non oltre il 46% e con condizioni accessorie e costose. Ora mi chiedo: qual è il motivo di esistere di una banca? Il sistema bancario è nato in Italia nel 1400 circa e per 600 anni ha avuto uno scopo primario: il prestito di cifre guadagnando sull’interesse applicato. Ma adesso le banche non prestano più volentieri i soldi cioè vengono meno a quello che sarebbe il loro compito e quindi come guadagnano i soldi? Dato che sicuramente ne guadagnano tanti? Ma soprattutto: nessuno ci tutela dalla loro aggressività, chi deve controllare il loro operato? Chi difende il cittadino in Italia?

Danilo Ramirez

Potrebbero interessarti anche...