Ecco come deve essere la colazione per ridurre il rischio diabete e per non ingrassare

Tutto ha inizio al mattino, la prima colazione è un momento importante non solo per immagazzinare le energie necessarie per affrontare la giornata, ma anche per migliorare la salute e scongiurare rischi. Per essere, però, corretta deve apportare il 15/20% del fabbisogno calorico giornaliero, attraverso latte o yogurt, frutta e prodotti a base di cereali. Ma non solo: la ricercatrice Carla Favaro, sul Corriere della Sera di domenica spiega la correlazione tra questo pasto e il mantenimento del peso dopo una dieta ipocalorica.
L’alimentazione corretta dunque è alla base di tutto, su Qn invece  si parla di dieta che allunga la vita con i risultati del convegno sulla longevità di Venezia. La ricetta per una lunga e felice vecchiaia è ancora quella dell’isola giapponese di Okinawa: dieta leggera a base di omega 3 e antiossidanti (contenuti in particolare nella patata rossa) e tanto movimento. E per muoversi di più viene anche in aiuto la tecnologia: il Corriere della Sera di sabato mette a confronto le principali app e i dispositivi dedicati che rappresentano l’evoluzione hi-tech del contapassi. Il vantaggio? Avere di fronte a fine giornata un calcolo di quanto fatto aiuta a raggiungere i risultati. Di segno opposto il bel bel corsivo di Luca Goldoni su Qn che spiega invece come ora, a ottantanni, abbia imparato a mangiare “secondo istinto e ispirazione”, ribellandosi ai divieti e ai digiuni imposti da un’educazione tradizionale.

Potrebbero interessarti anche...