OPERAZIONE LTRO DELLA BCE: poco utilizzata dalle banche, perchè?

Sorpresa nel mondo finanziario la liquidità messa a disposizione della BCE  a favore delle banche dell’EUROZONA, ha avuto risultato inferiore alle attese.  A partecipare 255 banche  per un totale richiesto  di 82,6 miliardi di euro, le  aspettative erano  di almeno 100 miliardi. Prima fra tutte la richiesta   di UniCredit, con  7,7 miliardi di euro. Le banche spagnole  hanno chiesto  14 miliardi di euro,  inferiore alle attese.secondo stime del settore. Cosi come le tedesche le quali hanno molta liquidità.  Anche  Le banche francesi avrebbero a loro volta presentato richieste molto inferiori agli importi loro concessi della BCE. Secondo esperti finanziari, è una strategia di attesa per l’asta di dicembre,  per quella data saranno chiari alcuni dati della BCE  ed il programma  di acquisti dei   ABS ( titoli cartolarizzati)  e dei COVER BOND.  La Bce farà  poi altre sei aste nel 2015 e nel 2016, per un totale di mille miliardi di euro, saranno preferite  le banche che hanno aumentato il credito. Se non utilizzati saranno  restituiti  alla BCE dopo due anni. Se la strategia  di Draghi non darà l’esito sperato,  c’è il rischio che  nel 2015 la BCE avrà consistenti difficoltà, e cambiare strategia e passare agli  acquisti  di titoli pubblici.

Intanto dopo l’esito  del Referendum SCOZZESE, con la vittoria dei NO le Borse europee  sono in positivo cosi come hanno chiuso  quelle asiatiche, le attese delle borse in ribasso  viene rinviata, oppure nonostante i dati negativi, non  ci sarà?

RIFLESSIONE: ipotizziamo che LO STATO ITALIANO con l’aiuto della BCE, POSSA RIFINANZIARE,  il suo debito pubblico, visti i costi del denaro vicini allo zero ( 0,05 per la precisione), consentendo all’Italia di ripartire con un debito molto diverso dal punto di vista finanziario, azzerando di fatto gli interessi di debito, maturati fino a quel momento.  Cosa succederebbe? La risposta sarebbe ” non e’ possibile” ma non perchè ci sono dei vincoli  o qualcosa che non è percorribile,  ciò non è possibile perchè significherebbe  dare certezze al cittadino che il debito pubblico non è altro che  lo strumento politico  utilizzato dai ricchi fiinanzieri, tra i quali i BINDELBERGHINI per controllare l’economi a ed arricchirsi a carico del cittadino,  Inoltre il denaro, sopratutto quello che verrebbe utilizzato in questa operazione, farebbe diventare tutto ” CARTA STRACCIA”  e il DEBITO PUBBLICO quasi UNA TRUFFA.

Potrebbero interessarti anche...