COMUNICATO ORGANICI – L’USB scuola Sicilia chiede trasparenza

L’USB scuola Sicilia è impegnata da tempo nel chiedere all’USP di Ragusa trasparenza nella formazione degli organici delle scuole di ogni ordine e grado, nonchè nel pretendere dall’ex-provveditorato un azione di controllo sulla modalità di formazione delle cattedre da parte delle singole scuole.
Da più parti ci vengono segnalate modalità “non ortodosse” di costruzione degli organici da parte delle scuole ragusane, con cattedre soggette ad un gioco magico di “apparizione e scomparsa” e con spezzoni orario superiori alle sei ore, che dovrebbero essere presenti nelle disponibilità dei precari, e che invece vengono “divisi” dalle scuole e dati ai docenti interni.
Nel silenzio dei grandi sindacati collaborazionisti, troppo spesso conniventi con questa pessima gestione degli organici, l’USB di Ragusa prova a pretendere chiarezza e trasparenza al fine di evitare ricadute negative sulla didattica e soprattutto creare una corposa diminuzione di disponibilità per il personale a tempo determinato.
Chiediamo ancora una volta all’USP di Ragusa una revisione di tutti gli organici, in particolare delle scuole secondarie di secondo grado,al fine di evitare inutili contenziosi con le scuole e garantire la massima trasparenza nella gestione delle cattedre da parte dei dirigenti scolastici … la “buona scuola” parte da questo.

USB P.I. – SCUOLA SICILIA

Potrebbero interessarti anche...