Cosa si nasconde dietro l’affare Suazo-Milan? Forse un patto segreto che riguarda le grandi?

L’affare Mila-Suazo-Inter puzza di bruciato, c’è qualcosa che non torna. Lo scippo all’ultimo momento da parte del Milan sembra in realtà una sceneggiata napoletana organizzata di proposito per nascondere i vari intendi delle due  società milanesi per sgombrare il campo da altre  vicende. Proviamo ad analizzare la situazione con un pizzico di malizia che non guasta e poi si sa a pensar male si fa peccato, ma a volte… Dunque l’Inter da tempo ha in mano il cartellino del giocatore al punto che c’è una firma su un contratto. In realtà il vero duello quello più acceso che vedeva protagoniste le due società riguardavano l’acquisto di Eto’o, giocatore completo che farebbe la felicità dei due allenatori Mancini ed Ancelotti, ma che al Milan forse non avrebbe avuto lo spazio necessario. Concluso l’affare Suazo Galliani ha dichiarato che il mercato attaccanti in entrata è completo, dunque c’è un ritiro più o meno formale dalla corsa per tesserare Eto’o. Moratti,come garanzia di un patto (segreto?) agita le acque minacciando di tirare fuori la firma di Suazo che potrebbe esserci come  non esserci, ma che se ci fosse il giocatore enduregno rischierebbe una pesante squalifica e non giocare gran parte del prossimo campionato. Moratti potrebbe farlo… specie se il Milan non si ritirasse definitivamente dall’affare Eto’o. Va ricordato che in passato lo stesso Presidente dell’Inter aveva soffiato giocatori seguiti dal Milan, vediamoli attraverso un articolo de La Gazzetta dello Sport: L’episodio più eclatante, quello di Zlatan Ibrahimovic. L’estate scorsa, in pieno-caos Calciopoli, il Milan sembrava aver messo le mani sullo svedese. Ma tra una penalizzazione e l’altra, i rossoneri erano bloccati, non sapendo nulla del loro futuro: Serie A o B? Champions, Coppa Uefa o niente? Nel dubbio, in una notte, Gabriele Oriali andò dai dirigenti della Juventus e si fece dare lo svedese. Milan bruciato e Inter trionfatrice: sul mercato e in campionato, anche grazie a Ibra. Una Juve che già due anni prima, nel gennaio 2004, si era vista “scippare” Dejan Stankovic: il centrocampista della Lazio, in scadenza di contratto, sembrava aver già firmato per i bianconeri. Ma con un vero e proprio blitz la società di via Durini era riuscita ad accaparrarselo, assicurandosi uno dei futuri pilastri della squadra. Dunque chi di spada ferisce…

Potrebbero interessarti anche...

12 Risposte

  1. Fran ha detto:

    Si, può essere, ma cosa ha a che vedere l’ Inter con le grandi?

  2. Ezio b. ha detto:

    si si, dici bene, i soliti giochetti. è da anni che certe società si intromettono negli affari di mercato dell’inter

  3. gianpiero ha detto:

    purtroppo non si saprà mai. Si dovrebbe chiedere a Cellino per sapere quando Galliani (Milan) gli ha dato per Suazo e quanto di questo verrà messo a bilancio e quanto in nero per il mantenimento dei suoi vizietti a Miami.

  4. Leggero ha detto:

    non credo a certi giochi, per quanto riguarda l analfabeta di Fran, lo lasciamo nella sua ignoranza

  5. Niky ha detto:

    l’inter è una squadra grande solo nel portafogli… del presidente!

  6. Pietro ha detto:

    Fran tu invece cosa hai a che fare con lo sport?

  7. Fabio ha detto:

    CONCORDO CON FRAN..QUI SI PARLA DI GRANDI..COSA CENTRA L’INTER..!!! 😉 E CMQ NON PENSO CHE IL MILAN SIA COSI FESSO DA DIRE PRENDETE PURE ETO’O NOI PREFERIAMO SUAZO..A MENO CHE L’OBIETTIVO DEL MILAN SIA 1 ALTRO…..

  8. Ezio b. ha detto:

    L’inter è una grande squadra, fabio è piccolo, anche fran

  9. Liborio Butera ha detto:

    Ezio ti sei scordato di annoverare fabietto 😛

  10. Liborio Butera ha detto:

    @albert: fino a prova contraria se c’è una squadra che ha truccato i campionati quindi ha RUBBBBAATO quella è la Juve. I fatti dell’Inter sono altri e riguardano la giustizia civile, non farti strane illusioni. Con questo però se ha sbagliato è giusto che paghi severamente e non come la punizione ridicola inflitta alla juve.

  11. andrea ha detto:

    Giustizia civile un par de ciufuli… c’è anche la giustizia sportiva se si dimostra che l’inter non era in regola per l’iscrizione al campionato 2005-2006… oddio ma così sarebbe a rischio lo scudetto di cartone!!! che notizionaaaaa!!!!!

  12. donato ha detto:

    accidenti, ai gobbbbbbbi la retrocessione meritatissima causa comportamento antisportivo (chiamiamolo così) appurato e certificato da migliaia di intercettazioni telefoniche disposte, lo ripetiamo ai gobbbbbbbbbi, dalla PROCURA DELLA REPUBBLICA DI NAPOLI, mica da Moratti, proprio non va giù. e pensare che i gobbbbbbbbbi, tramite la triade, ci hanno tolto fior di giocatori costretrti con mibacce e lusinghe a stare lontani dall’inter. un pò di decenza, diamine! alle spalle del balletto su suazo secondo me, c’è soltanto il fatto che galliani è quello che è e berlusconi è un signore. appena moratti lo ha chiamato e si è lamentato, ha preso il telefono, ha fatto un cazziatone a galliani, che è quello che è ma è una sua creatura, e tutto si è sistemato. per gli altri giocatori, c’è da dire questo. già l’inter è una sorta di babele multinazionale, che se ce ne mettiamo altri è un bel guaio. ben venga suazo che, sicuramente, è più “italiano” di eto’o, che è pue sempre un grandissimo campione