Sicilia – Un bonus per le famiglie con anziani invalidi al 100%

Buone notizie per gli anziani Siciliani, l’attuale governo regionale guidato dal vicepresidente vicario, Nicola Lenza, prima di congedarsi ha firmato il decreto che approva le nuove disposizioni per la concessione del buono socio-sanitario agli anziani ultra 65enni con invalidità al 100%.

Il nuovo decreto dovrebbe velocizzare l’erogazione dell’assegno che sarà di euro 350 per casi di invalidità meno gravi, mentre sarà di euro 450 per gli anziani con patologie più gravi. Come dicevo, il decreto velocizza i tempi di assegnazione e le modalità di erogazione: la domanda, contenente la certificazione richiesta e la proposta del medico di famiglia con le specifiche indicazioni delle prestazioni da erogare, vanno indirizzate al comune di residenza che le sottopone all’Unità di valutazione medica competente per distretto. Entro dieci giorni l’Uvm dovrà pronunciarsi sulla richiesta determinando il periodo di erogazione. Se l’Unità non si esprime entro il su detto termine vige il principio del silenzio – assenso e viene ritenuta valida la proposta formulata dal medico di famiglia. Il principio del silenzio- assenso ci pare la novità più interessante, se non altro perché salva da lunghissime code e dai “faccendieri” della politica i familiari del malato.
Tuttavia il beneficio del buono socio – sanitario non potrà superare i sei mesi ogni anno e sarà concesso per non più di tre mesi con un contributo in denaro a sopporto della famiglia che assume compiti di accoglienza e cura del soggetto richiedente e per la restante parte con un voucher da utilizzare presso le strutture abilitate a prestare l’assistenza necessaria (Rsa, Ipab, Case protette, Enti non profit riconosciuti).

(via lasiciliaweb)

Potrebbero interessarti anche...