Il prezzo da pagare per essere sexy

Cosa sono disposte a fare le donne pur di apparire belle e sexy? Tutto, anche soffrire. Perchè sfido chiunque a smentire che: jeans troppo aderenti, tacchi esagerati, scarpe strette, reggiseni che comprimono, ombelichi esibiti anche d’inverno non siano “strumenti” che potrebbero essere utilizzati per le torture fisiche.

A conferma di questa tesi c’è uno studio condotto dal mensile Salute Naturale che ha studiato il rapporto fra abiti, accessori e malessere fisico di 986 donne italiane di età compresa fra i 20 e i 55 anni. Dallo studio è emerso che 8 donne su 10 si ammalano proprio a causa del look e i problemi fisici più ricorrenti sono di natura circolatoria e di sudorazione, irritazioni e allergie, escoriazioni, dermatiti, infezioni e dolori di diverso tipo.

Vediamo in percentuale quali capi di abbigliamento le causano: Abiti dalle taglie troppo piccole (28%), scarpe scomode (26%), tessuti sintetici o non traspiranti (15%), biancheria intima fastidiosa (12%) o borse pesanti (8%). La lista degli indumenti e degli accessori killer è presto fatta: reggiseni col ferretto (72%), scarpe col tacco alto (65%), jeans troppo aderenti (61%), perizomi (58%), magliette che lasciano scoperto l’ombelico anche d’inverno (52%), orecchini di bigiotteria (32%), collant costrittivi (28%).

“Scarpe strette e con il tacco alto, oltre a causare vesciche, comportano la continua contrazione del polpaccio, compromettendo la circolazione”, spiegano gli esperti, secondo cui questo tipo di calzature è anche “una delle principali concause per l’alluce valgo”. Nonostante queste torture quando si incontrano le donne le vedi camminare con incedere elegante e sensuale e soprattutto non lasciano trapelare nessun segnale di sofferenza.


Potrebbero interessarti anche...