Pensioni – Con la scusa dell’Europa si innalza l’età pensionabile a tutti anche agli uomini


In questi giorni tiene banco la questione dell’innalzamento dell’età pensionabile a 65 anni per le donne del pubblico e fin qui nulla di nuovo. La novità invece arriva da una certa senatrice Cinzia Bonfrisco (Pdl); o meglio da un emendamento da lei presentato che dà al governo 18 mesi di tempo per varare un decreto legislativo che porti l’età pensionabile “per uomini e donne” ad una fascia unica, che sia compresa “tra i 62 e i 67 anni”.
Non sappiamo se il personaggio è in cerca di notorietà oppure se è solo l’esecutrice materiale di un disegno ben preciso da parte di tutta la maggioranza, ma notiamo, come accade ormai troppo spesso, che si parte da una formale richiesta da parte dell’Unione Europea di “adeguare l’età pensiobile femminile a quella maschile” e rischiamo di trovarci nel bel mezzo di un innalzamento generale a 67 anni dell’età pensionabile sia per i maschi che per le donne.


Potrebbero interessarti anche...