Anche la CISL “tradisce” i precari e i lavoratori della scuola?

In questi giorni i migliaia di precari della scuola ed i docenti contrari ai pesantissimi tagli all’Istruzione, conseguenza della sciagurata riforma “GelminTremonti”, stanno cercando in tutti i modi di organizzare una protesta seria allo scopo di creare finalmente un po’ di disagio. Si tratta dello sciopero degli scrutini, che a quanto pare sta infastidendo non solo la FLC-CGIL ma anche gli altri sindacati confederali. L’Ufficio Legislativo della Cisl-Scuola, infatti, ha pensato bene di stilare una scheda, una sorta di vademecum, da inviare ai Dirigenti Scolastici per difendersi dalle diffide ricevute,  invitandoli però a non darne diffusione. Per fortuna l’imparzialità e la correttezza di ARL oltre alla stima dei docenti, degli ATA, dei precari ecc., raccoglie anche quella di diversi dirigenti scolastici, che ci hanno voluto- in gran segreto – “omaggiare” del prezioso documento, scaricabile da questo [LINK].  A voi le conclusioni.


Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Osvaldo Roman ha detto:

    Anche? Sor Liborio ma lei in quale mondo vive?

  2. Enza ha detto:

    Sono un I.T.P. di Laboratorio di Chimica (C240), fino ad oggi ho circa 320 gg. d’insegnamento, vorrei sapere se, nel prossimo concorso abilitante, posso presentarmi come riserva o, in alternativa, se conosce un’alternativa.
    Grazie, resto un attesa di notizie.
    Saluti

  3. Liborio Butera ha detto:

    @ Osvaldo: vivo in un mondo dove credevo di aver toccato già il fondo, ma non avevo messo in conto che si potesse iniziare a scavare!

  4. Walter B. ha detto:

    @ Liborio… Esatto! Ma è la società a toccare il fondo.