Milano – Incontro pubblico fra precari ed rsu della scuola

Giovedì 27 maggio alle ore 17.00 all’ ITC Verri, via Lattanzio 38 (MM gialla p.zza Lodi, filobus 90/91), a Milano ci sarà un incontro fra le RSU e i precari della scuola, qui di seguito i punti che saranno dibattuti.

I tagli alla scuola pubblica e il tentativo del governo di smantellarla rimangono pienamente in opera. Più di 40.000 posti di lavoro saranno smantellati nei prossimi tre mesi, altrettanti l’anno scolastico successivo. E’ fondamentale non lasciar cadere nella passività questo scempio. Occorre rilanciare la resistenza in difesa della scuola pubblica.
Pensiamo che si tratti di una lotta che riguardi tutti: precari e lavoratori di ruolo, oltre che genitori e studenti.Come comitati di precari e come insegnanti e ATA delle RSU di scuola riteniamo che la gravità della situazione imponga di andare al di là delle appartenenze sindacali.
Proponiamo quindi:

Informazione precisa e capillare sui tagli, divisi per classe di concorso

Riteniamo utile presentare dei dati sui pensionamenti previsti, ed alcune stime sui tagli divisi per classe di concorso. E riteniamo necessario che si diffonda un’informazione capillare sull’effetto catastrofico di questi tagli non solo sui precari (in buona parte licenziati), ma anche sui docenti e sugli ATA gli di ruolo (costretti ad insegnare materie che non sono le loro, o assegnati a scuole e mansioni “estemporanee”) e sulla qualità della scuola pubblica

Adesione allo sciopero degli scrutini

Lo sciopero degli scrutini (proclamato in Lombardia per il 14 e 15 giugno), pur essendo limitato ad una parte delle scuole (per lo più scuole superiori) e delle classi (quelle in cui non si svolgono esami), ha un’importante significato politico: denunciare la gravità della situazione della scuola pubblica e tenere viva la protesta in vista di una mobilitazione a settembre. Mobilitazione che dovrà essere la più ampia e vasta possibile, dentro e fuori dalle scuole.
Per preparare lo sciopero pensiamo di promuovere, nelle scuole in cui è possibile, gruppi di adesione e incontri con genitori e studenti, per spiegarne le ragioni.
Organizzazione in ogni scuola di “assemblee aperte” (di insegnanti, ata, studenti e genitori)

Anche se l’anno scolastico è quasi concluso, vorremmo provare a svolgere assemblee nel maggior numero possibile di scuole, in modo da valorizzare e spiegare anche sul piano tecnico lo sciopero degli scrutini e raccogliere la solidarietà di genitori e studenti.
Ma vogliamo anche predisporre, già adesso ed in tutte le scuole, “assemblee aperte” da tenersi a settembre, durante le primissime settimane di scuola
Promozione di uno sciopero all’inizio del prossimo anno scolastico

Vogliamo impegnarci ad organizzare una forte mobilitazione a settembre. A nostro parere dovrebbe essere proclamata una giornata di sciopero a settembre, per sostenere i precari che perderanno il posto, e per provare a saldare alla loro protesta una mobilitazione capace di estendersi a tutte le scuole e a tutte le componenti scolastiche
Ci incontriamo Giovedì 27 maggio – ore 17.00 c/o ITC Verri, via Lattanzio 38 (MM gialla p.zza Lodi), Milano

Partecipa anche tu! (Per sottoscrivere questo appello, invia una mail a: assembleascuolaprecaria@gmail.com o contatta direttamente uno dei firmatari)
Movimento Scuola Precaria – Milano

Presidio Permanente Lavoratori Scuola – Milano

Elisabetta Daina, rsu ITIS Giorgi – Milano

Laura Petermaier, rsu ITCS Verri – Milano

Carmine Nicoletti, rsa e rls ITIS Curie – Milano

Danilo Molinari, rsu IIS Gadda – Paderno Dugnano (MI)

Ivanna Bacchin, rsu IIS Gadda – Paderno Dugnano (MI)

Giancarlo Benazzi, rsu ITSOS Steiner – Milano

Mario Piemontese, rsu liceo Marconi – Milano


Potrebbero interessarti anche...