La carne clonata è già tra noi!

La carne da animali clonati è già commercializzata in Italia e, anche se impossibile da individuare con certezza, dovrebbe pesare per il 5% del mercato. Lo scrive oggi Marco Zatterin su La Stampa, spiegando come il principale veicolo d’ingresso nel nostro Paese sia il seme di animali clonati importato per fecondare le mucche.
Sull’argomento interviene anche il professor Giorgio Calabrese che mette in luce i dubbi dell’ Efsa (Agenzia Europea della Sicurezza Alimentare) sulla salute degli animali clonati. “Bisognerebbe anche stabilire – spiega Calabrese riportando i rilievi dell’Agenzia – se e fino a che punto il consumo di carne e latte derivanti da animali clonati o da loro discendenti potrebbe aumentare l’esposizione umana ad agenti trasmissibili cioè alle malattie”. In assenza di dati certi la strada da percorrere, secondo il nutrizionista, è solo quella di un’etichettatura che renda immediatamente riconoscibile la carne e i latticini derivanti da questi animali.

via Club di Papillon


Potrebbero interessarti anche...